Largo B. Placidi, 1 00060 (RM)
C.F. 80199310584 - P.IVA 02133151007
Tel:0690117001 - comune@pec.comunedisacrofano.it

Comune di Sacrofano

www.comunedisacrofano.gov.it

Condividi

Il versamento della prima rata TASI è fissato in concomitanza con le scadenze IMU:

 

• Acconto entro il 16 Giugno 2017;
• Saldo entro il 16 Dicembre 2017;

 

PRESUPPOSTO DELL'IMPOSTA
Il presupposto impositivo della TASI è il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di fabbricati, ivi compresa l'abitazione principale, e di aree edificabili, come definiti ai sensi dell'imposta municipale propria, ad eccezione, in ogni caso, dei terreni agricoli.

 

SOGGETTI PASSIVI ( artt. 3 e 4 del Regolamento comunale )
La TASI è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo le unità' immobiliari di cui al punto precedente.
In caso di pluralità di possessori o di detentori, ciascuno paga la TASI in base alla propria quota o percentuale di possesso, applicando l'aliquota relativa alla propria condizione soggettiva.

 

Nel caso in cui l'unità immobiliare è occupata da un soggetto diverso dal titolare del diritto reale sull'unita' immobiliare, quest'ultimo e l'occupante sono titolari di un'autonoma obbligazione tributaria. L'occupante versa la TASI nella percentuale, stabilita dal comune nel regolamento, pari al 10 per cento dell'ammontare complessivo della TASI, calcolato applicando l'aliquota deliberata dal Comune. L'occupante in tal caso dovrà presentare apposita dichiarazione.


La restante parte è corrisposta dal titolare del diritto reale sull'unita' immobiliare.

 

La legge di Stabilità per il 2017 ha previsto l'esenzione dalla TASI per le unità immobiliari destinate ad abitazione principale del contribuente e per le relative pertinenze: qualora l'abitazione principale sia accatastata tra quelle di lusso (categoria A/1, A/8 o A/9) rimane assoggettata sia all'IMU sia alla TASI.

 

I modelli di dichiarazione saranno messi a disposizione dal Comune in seguito.

 

BASE IMPONIBILE ( ..... E' la stessa applicata per l'IMU )
La base imponibile è quella prevista per l'applicazione dell'imposta municipale propria (IMU) di cui all'articolo 13 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214.

 

Aliquote e Detrazioni TASI 2017

 

Fattispecie

Aliquota/Detrazioni

Abitazione principale e relative pertinenze ( per tutte le categorie catastali da A/1 , A/8 e A/9)

0,25%

Altri immobili ( altri fabbricati, aree edificabili )

0,13%

Fabbricati rurali di tipologia strumentale ex art. 1 comma 708 Legge 147/2013

0,1%

Detrazione per soggetti passivi unici occupanti ultrasettantenni ( solo per fabbricati adibite ad abitazione principale )

€ 50,00

Detrazione per abitazione con nucleo familiare con presenza di disabile al 100% come da certificazione rilasciata dall’ASL di competenza ( solo per fabbricati adibite ad abitazione principale )

€ 50,00

 

Si ricorda che il pagamento Tasi può avvenire con:

 

  • con modello di pagamento f24.

 

Modello F24 Tasi
Il pagamento con il modello f24, preferibile in caso si voglia usare il credito in compensazione, è reperibile on line direttamente sul sito dell'agenzia delle entrate.

 

Scarica qui il modello semplificato

 

F24 Tasi - codici tributo
I codici tributo da indicare nel modello f24 sono:

 

  • "3958" denominato "TASI – tributo per i servizi indivisibili su abitazione principale e relative pertinenze – art. 1, c. 639, L. n. 147/2013 e succ. modif."
  • "3959" denominato "TASI – tributo per i servizi indivisibili per fabbricati rurali ad uso strumentale – art. 1, c. 639, L. n. 147/2013 e succ. modif.
  • 3960" denominato "TASI – tributo per i servizi indivisibili per le aree fabbricabili – art. 1, c. 639, L. n. 147/2013 e succ. modif.
  • "3961" denominato "TASI – tributo per i servizi indivisibili per altri fabbricati – art. 1, c. 639, L. n. 147/2013 e succ. modif."
  • In caso di ravvedimento, le sanzioni e gli interessi sono versati unitamente all'imposta. Tali codici possono essere utilizzati anche per il versamento dei tributi dovuti a seguito dell'attività di controllo. Per consentire ai contribuenti di effettuare il versamento delle sanzioni e degli interessi dovuti a seguito dell'attività di controllo, si istituiscono i seguenti codici tributo:
  • "3962" denominato "TASI - tributo per i servizi indivisibili - art. 1, c. 639, L. n. 147/2013 e succ. modif. – INTERESSI"
  • "3963" denominato "TASI - tributo per i servizi indivisibili - art. 1, c. 639, L. n. 147/2013 e succ. modif. – SANZIONI".

 

F24 Tasi - come si compila
Questi codici tributo essere esposti nella "SEZIONE IMU E ALTRI TRIBUTI LOCALI" in corrispondenza delle somme indicate esclusivamente nella colonna "importi a debito versati" con le seguenti indicazioni:

  • nello spazio "codice ente/codice comune", indicare il codice catastale del Comune, che per Sacrofano è H658
  • nello spazio "Ravv.", barrare se il pagamento si riferisce al ravvedimento;
  • nello spazio "Acc", barrare se il pagamento si riferisce all'acconto;
  • nello spazio "Saldo", barrare se il pagamento si riferisce al saldo. Se il pagamento è effettuato in unica soluzione per acconto e saldo, barrare entrambe le caselle;
  • nello spazio "Numero immobili", indicare il numero degli immobili (massimo 3 cifre);
  • nello spazio "Anno di riferimento", indicare l'anno d'imposta cui si riferisce il pagamento. Nel caso in cui sia barrato lo spazio "Ravv." indicare l'anno in cui l'imposta avrebbe dovuto essere versata.

 

Per informazioni sulla riduzione immobili concessi in comodati cliccare qui sotto


Riduzione Imu e Tasi 2016 per gli immobili concessi in comodato a figli e parenti.

 

E' possibile effettuare il calcolo TASI, e la stampa del relativo modello F24, con il supporto di un apposito software cliccando sul banner a fine pagina o al seguente link: 

 

http://www.riscotel.it/calcoloiuc2017/?comune=H658

 

Deliberazione approvazione aliquote e detrazioni 2017

 

Regolamento TASI

 

Dichiarazioni ai fini TASI

 

 

Il Nuovo